Impianto fotovoltaico di Sant’Antonino Ticino - Nord Milano Consult
15174
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-15174,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

Impianto fotovoltaico di Sant’Antonino Ticino

ico_ambientale

Dettagli

localizzazione: Lonate Pozzolo (VA) – Località Sant’Antonino Ticino

anno: 2007-2017

committente: società per la tutela ambientale dei torrenti arno, rile e tenore s.p.a.

servizi svolti: Progettazione e D.L.

valori del progetto: potenza di picco impianto fotovoltaico: 956,34 kwp producibilità annua / impianto fotovoltaico: 1.020.000 kwh anno / superficie impianto fotovoltaico: 11.592 mq / risparmio annuo in termini di emissioni di co2: 540 tonnellate

Fotovoltaico
Presso l’impianto di depurazione di Sant’Antonino Ticino è stato realizzato, sopra la copertura dei bacini di sedimentazione primaria, un impianto per la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile solare della potenza di 956,34 kWp tramite sistema di conversione fotovoltaica.
Utilizzare l’area dell’impianto di depurazione per la produzione di energia fotovoltaica rappresenta l’occasione per trasformare un depuratore in una struttura energetica polivalente aumentandone la già elevata funzione ambientale e di innovazione tecnologica. Il depuratore, già struttura di risanamento, limita così l’uso di fonti energetiche inquinanti.

Diagnosi energetica
In Italia il consumo energetico del servizio idrico integrato ammonta complessivamente a 7,5 miliardi di kWh/a. Il consumo di energia di un impianto di depurazione dipende non solo da fattori “strutturali” (quali portata e carico inquinante in ingresso) ma anche dalla gestione del processo depurativo.
Nello studio di diagnosi energetica sono stati analizzati i possibili interventi che possono contribuire a migliorare l’efficienza energetica del depuratore, quali interventi strutturali e criteri gestionali, interventi elettromeccanici (sostituzione motori elettrici) e sistemi di produzione di energia da fonti rinnovabili, ponendo particolare attenzione alla quantificazione dei prevedibili benefici attesi dalla realizzazione dei possibili investimenti.