Acquedotto Vi.Cli.Sa. - Nord Milano Consult
15380
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-15380,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

Acquedotto Vi.Cli.Sa.

ico_ambientale

Dettagli

localizzazione: Viggiù, Saltrio e Clivio

anno: 1984-2007

committente: Società acquedotti vi.cli.sa. s.r.l

servizi svolti: Progettazione e D.L.

Il Consorzio Acquedotto Viggiù Saltrio Clivio fin dai primi anni ’80 aveva conferito allo studio tecnico dell’ing. Emilio Aliverti l’incarico per la progettazione e direzione lavori delle opere di ristrutturazione e potenziamento dell’acquedotto consortile che, articolate in vari lotti, sono state realizzate in un arco di anni ventennale fino al giugno 2003. L’attenzione è stata rivolta innanzitutto alle fonti di approvvigionamento con il completamento dell’impianto di potabilizzazione delle sorgenti di Selurago, con la connessione alla rete di un esistente pozzo di proprietà privata in località Baraggia e con il miglioramento delle captazioni delle sorgenti della Bevera.

Lo schema di funzionamento progettato ha previsto quindi la distinzione fra le adduttrici e la rete di distribuzione nonché la suddivisione delle reti in alte e basse per eliminare gli inconvenienti derivanti dalla notevole differenza di quota esistente tra le diverse zone.

Numerosi sono stati gli interventi sulle reti di distribuzione in tutti e tre i Comuni consorziati con il duplice scopo di risolvere le carenze esistenti e di estendere e/o adeguare il servizio nelle zone di sviluppo.

Dalla verifica delle capacità di accumulo e compenso  è emersa la necessità di un’integrazione per cui è stato previsto e realizzato il nuovo serbatoio da 800 mc. tra le vie Rossini e De Vittori del Comune di Saltrio.

Tutto ciò ha permesso l’interconnessione  delle opere dei 3 Comuni con il risultato di un’integrazione ottimale sia dal punto di vista della disponibilità delle risorse idriche che da quello del risparmio energetico.